Logo Comune
Comune di
Sant'Alfio
Città Metropolitana di Catania
  • Seguici su:

Turismo

Sant’Alfio si trova in una posizione ideale, fra la montagna ed il mare, a circa 550 metri di altitudine, tra rarità botaniche e floristiche, in un bagliore di suggestioni vegetazionali. Il paese si raggiunge in pochi minuti dal casello autostradale di Giarre. Per chi ama le vacanze in campagna, ma non vuole rinunciare al mare, da Sant’Alfiosi raggiungono in meno di 20 minuti d’auto le spiagge di Fondachello e Marina di Cottone e a 30 minuti quelle di Giardini Naxos, riservandosi il piacere, dopo il bagno, di tornare nella frescura della collina etnea. Il vasto territorio santalfiese si estende dai 400 ai 3300 metri e offre al visitatore, nello spazio di pochi chilometri, le visioni della macchia mediterranea e del deserto lavico. Attraversando noccioleti rigogliosi e vigneti con vecchie case rurali , si giunge al Castagno dei Cento Cavalli castagno che costituisce il richiamo naturalistico del territorio di Sant’Alfio.La sua età e’ stimata tra i 2000 e i 4000 mila anni di vita. E’ considerato l’albero più antico e più grande d’Europa.

Degno di interesse naturalistico è il Bosco della Cerrita, dove si evidenzia la presenza del Cerro (quercus cerris),delle roverelle e dei castagni. Nella zona del Rifugio Citelli e dei Monti Sartorius, si può ammirare la Betula aetnensis (specie esclusiva dell’Etna, presente dai 1300 mt, in seguito ad una antica glaciazione), il pino laricio, la valeriana e il romice. Oltre i 2000 metri, una straordinaria varietà di colate laviche, testimoniano la costante attività del Vulcano nel corso dei secoli. I canaloni di scorrimento della lava, si immettono nella Valle del Bove, ampio avvallamento che raccoglie i fiumi lavici provenienti dai crateri sommitali, dal quale ci si trova al cospetto di un “paesaggio lunare” di forte suggestione per gli escursionisti. Sant’Alfio offre, oltre la tranquillità tipica dei paesi pedemontani, anche la possibilità di assaporare prodotti tipici, legati ad antiche tradizioni della cucina, presso le aziende agrituristiche della zona, che sapientemente hanno rielaborato antiche ricette, mantenendo l’originalità nella preparazione.

Top